Tecnologia

le 5 proposte imperdibili di aprile 2024

42views

Il mercato degli indossabili da polso è tra quelli che stanno crescendo di più nell'ultimo periodo. La riduzione delle dimensioni dei chip sta consentendo ai produttori di raggiungere livelli di sofisticazione e prestazioni sempre più interessanti, ma soprattutto si è capito il loro uso effettivo, tra fitness/wellness/sport e “surrogato” degli smartphone per la gestione di notifiche.

Svariati gli approcci dei produttori, che cercano di bilanciare diversi aspetti chiave: prezzo, autonomia, sensori e versatilità. A questo proposito può essere utile dividere il settore in tre sottoinsiemia ciascuno dei quali corrisponde una guida all'acquisto aggiornato mensilmente. È un mercato molto sfaccettato in cui è davvero difficile tracciare dei confini precisi e inequivocabili, ma in qualche modo bisogna razionalizzare; ecco la nostra soluzione.

  • OROLOGIO INTELLIGENTE (questa guida): i prodotti con sistemi operativi “veri e propri”, come Google Wear OS e Apple watchOS. Una volta c'era anche Tizen di Samsung ma ormai anch'essa è passata al software di Google. Si tratta di orologi capaci di gestire numerose funzioni intelligenti, consentono di installare app di terze parti e spesso esistono varianti con connettività cellulare; in teoria, in determinati scenari, è possibile ipotizzare di lasciare a casa lo smartphone. Ormai tutti sono ricchi di funzionalità sportive, ma non sono estremament specializzati; sono pensati prevalentemente per l'uso di tutti i giorni. Per via dell'OS evoluto e il supporto ad app terze, generalmente sono quelli dall'autonomia più risicata, un giorno o due nel migliore dei casi.

  • TRACCIATORE DI FITNESS: si tratta di “orologi” (termine tecnicamente corretta, visto che, beh, mostrano l'ora!) generalmente economici e pensati per l'uso di tutti i giorni, monitorano le attività quotidiane (passi, calorie, battito e così via) , godono di qualche funzione smart come le chiamate, la possibilità di leggere le notifiche, a volte la possibilità di installare qualche app, gestire musica, meteo e sincronizzare tutto con app per la salute installata sullo smartphone. Come dice il nome, sono incentrati sul tracking dello sport, ma sono meno completi e precisi degli sportwatch puri. Alcuni assomigliano a degli orologi più tradizionali, altri quasi a dei braccialetti, e qui interviene il termine “smart band”. I prezzi sono molto bassi e grazie al sistema operativo poco evoluto l'autonomia può raggiungere anche qualche settimana.

  • OROLOGIO SPORTIVO: sono prodotti degli storici brand che si occupano prima di tutto di sport, come Garmin, TomTom, Polar o Suunto. Sono settoriali e dedicati agli atleti, anche se non rinunciano a funzioni smart più o meno avanzate. Alcuni usano un sistema operativo completo, con tanto di app store, altri si limitano a gestire le notifiche e la musica. Generalmente ci sono i sensori più sofisticati e precisi, il GPS è molto frequente, l'aspetto è spiccatamente sportivo o “rugged” per i modelli avventurosi, le dimensioni tendono a lievitare così come i prezzi. Il GPS è estremamente energivoro, quindi il discorso autonomia è molto in funzione del loro impiego.

Prima di iniziare occorre però fare una veloce premessa: i prezzi dei prodotti che trovate qui oscillano, in eccesso e in difetto, in maniera imprevedibile e quindi può darsi che, nel momento in cui stato leggendo, le cifre non corrispondono. Per ottenere gli ultimissimi aggiornamenti sulle offerte e promozioni più allettanti in tempo reale su questi e altri tipi di prodotto vi consigliamo di venire a trovarci su Telegram, dove il nostro team dedicato si occupa di verificare costantemente che ogni singolo sconto sia reale e che ogni venditore sia affidabile:

SEGUICI SU TELEGRAM

SOMMARIO

APPLE WATCH SERIE 9: SCELTA PERFETTA PER IPHONE



Per chi ha un iPhone la scelta ricade pressoché inevitabilmente su un Apple Watch. Gli ultimi arrivati ​​sono Apple Watch serie 9l'economico SE di seconda generazione e l'Ultra, un top di gamma pensato per chi ha uno stile di vita più attivo e avventuroso.

Design invariato rispetto al modello dello scorso anno per Apple Watch Series 9, così come parte dell'hardware: rimangono il display OLED (always on) e la cassa stondata, ma la novità più importante è il chip S9, che secondo il colosso di Cupertino rappresenta un significativo passo avanti in potenza e soprattutto prestazioni AI, il che permette per esempio di eseguire Siri completamente in locale senza fare affidamento né sul proprio iPhone né tantomeno a server esterni. Si tratta del primo grande passo in avanti prestazionale dai tempi di Apple Watch Series 6, uscito ormai qualche anno fa.

Raddoppia anche la luminosità massima del display, da 1.000 a 2.000 nit, e arrivano le gesti aerei che permettono di interagire con l'orologio senza toccare il display – molto comodo per esempio quando si hanno le mani impegnate. Per il resto il dispositivo rimane un riferimento assoluto in tutto il settore, anche per l'ampia varietà di posti, colori, materiali e accessori (originali e di terze parti).



Apple Watch Ultra 2 e Series 9 ufficiali: il nuovo chip e le altre novità





Mela
12 insieme


PRO E CONTRO DI APPLE WATCH IN SINTESI

ALIMENTATORE ASSENTE IN CONFEZIONECOMPATIBILE SOLO CON IPHONEAUTONOMIA NON ELEVATA

SAMSUNG GALAXY WATCH 6 E 6 CLASSIC: IDEALE PER ANDROID



L'alternativa elettiva ad Apple Watch per il mondo Android è Samsung Galaxy Orologio 6. Come sempre Samsung divide la propria famiglia di smartwatch nelle due variantiuna che potremmo definire “standard” e una invece Classic, che si contraddistingue per la presenza di una ghiera girevole.

Galassia Watch6 offre un design più moderno e minimalistaed è disponibile in due diverse misure, 40 e 44 mmcon nuovi cinturini e una cassa in alluminio sormontata da un vetro zaffiro ad alta resistenza a protezione del quadrante. Guarda 6 classici è generalmente un po' più grande, visto che è disponibile nelle taglie da 43 e 47 mm. In generale, entrambi i modelli evidenziano un significativo assottigliamento delle cornici e delle ghiere, mentre dal punto di vista tecnico si segnala in particolare una miglior autonomia (fino a 40 ore, promette Samsung) e un maggior livello di dettaglio nel rilevamento delle funzioni corporee/ cardiache (c'è anche la notifica di ritmo irregolare). Interessante anche l'arrivo dell'app Wallet, che permette di salvare direttamente sull'orologio carte fedeltà, biglietti, coupon e così via.



Samsung, arrivano i nuovi smartwatch: Galaxy Watch6 e Watch6 Classic |  VIDEO





Androide
26 Agg




Recensione Samsung Galaxy Watch 6 Classic: eccezionale ed





SAMSUNG
23 fa


PRO E CONTRO IN SINTESI

AUTONOMIA NON ELEVATA GHIERA FISICA SOLO SUL CLASSIC

GUARDA 6 BLUETOOTH

GUARDA 6 BLUETOOTH CLASSICI

GUARDA 6 LTE

GUARDA 6 CLASSIC LTE

ONEPLUS WATCH 2: FINALMENTE UN PRODOTTO MATURO



OnePlus aveva un po' deluso con la sua prima generazione di smartwatch, soprattutto in virtù del suo motto storico “Never Settle” e la sua reputazione di “flagship killer”. Con questo nuovo modello la società cinese ha fatto una sorta di tabula rasa e arriva sul mercato con un modello radicalmente diverso – uno smartwatch “vero”, con un sistema operativo completo, e alcune innovazioni tecniche che catturano l'attenzione degli utenti più avanzati. OnePlus ha infatti implementato una strategia per l'ottimizzazione dell'autonomia molto particolare – due SoC separati.

Ogni chip gestisce di fatto un intero sistema operativo diverso. È come se due sorgenti condividessero lo stesso televisore. La parte ad alte prestazioni è pilotata da un chip Snapdragon W5 Gen 1 e monta Google Wear OS 4.0, mentre quella ad alta efficienza utilizza un chip BES 2700 con sistema RTOS. Quest'ultimo sistema è sempre attivo, mentre Wear OS interviene solo quando ce n'è bisogno, incrementando in modo significativo l'autonomia. Il passaggio da un sistema operativo all'altro è quasi istantaneo e invisibile – non proprio del tutto, ma mai tale da diventare fastidioso o scomodo.

Per il resto OnePlus Watch 2 è un dispositivo più valido: il design è sottile ed elegante, le finiture curate e gradevoli. Non stona in contesti sportivi né in quelli più eleganti. Il display è AMOLED con una luminosità massima di 1.000 nit, ed è presente anche il ricevitore GPS. La batteria è da 500 mAh; visto il doppio sistema operativo è difficile fare tempi precisi sull'autonomia, ma secondo la nostra esperienza è davvero difficile da battere per la categoria.



Recensione OnePlus Watch 2: sfida a Samsung con Wear OS e un'ottima batteria





Androide
26 febbraio


PRO E CONTRO IN SINTESI

MOBVOI TICWATCH 5 PRO: AVVENTUROSO SENZA ESAGERARE



Basato sull'ultima piattaforma hardware di Qualcomm, ovvero il SiP (System-in-Package) Snapdragon Wear 5100, lo smartwatch di Mobvoi è il modello di punta di questa generazione. È grande, anche se non troppo massiccio o sportivo, ma è rivolto per lo più agli uomini con un polso piuttosto generoso.

È molto particolare per la sua tecnologia sempre attiva, che si basa di fatto su due display sovrapposti – un cristalli liquidi tradizionali trasparenti per la massima autonomia (45 giorni tra una ricarica e l'altra), e poi un bell'AMOLED super luminoso per tutte le funzionalità smart. L'orologio è certificato per le immersioni in acqua fino a 5 ATM: possiamo dire che è OK per l'uso in piscina, ma non è adatto alle immersioni ad alta profondità o altre attività molto acquatiche.

Il prezzo vi farà probabilmente intuire che non si tratta di un concorrente ragionevole per gli sportwatch più puri, e infatti la precisione dei sensori non è elevatissima. È comunque incluso un ricevitore GPS, e c'è il supporto al tracciamento di una moltitudine di attività sportive. Insomma, se avete uno stile di vita attivo ma non siete troppo fiscali sui dati raccolti, è una buona scelta.

PRO E CONTRO IN SINTESI

APPLE WATCH SE GEN 2: LA SCELTA ECONOMICA DEL MONDO APPLE



Apple Osservare SE è la proposta “low cost” per l'ecosistema di Cupertino: questa seconda generazione ha gli stessi sensori della Series 8, inclusa la tecnologia di rilevazione degli incidenti, e ancora più importante lo stesso chip, l'Apple S8 che, secondo i dati ufficiali della società, è più veloce del 20% rispetto alla generazione precedente. Apple Watch SE di seconda generazione mantiene il design della cassa ormai iconico, ma impiega un materiale composito in nylon, che non sarà nobile come acciaio e alluminio ma rende l'orologio ancora più leggero. Watch SE Gen 2 è disponibile con cassa in alluminio nelle due taglie, 40 mm e 44 mm, con casse color mezzanotte, galassia e argento, ed è compatibile con tutti i cinturini creati per gli altri smartwatch del produttore.

PRO E CONTRO IN SINTESI

TUTTE LE GUIDE SUGLI INDOSSABILI DA POLSO



Migliori smartwatch: le 5 proposte imperdibili di aprile 2024





Guida all'acquisto
01 aprile




I migliori fitness tracker (smartwatch e smart band) da comprare ad aprile 2024





Mobile
01 aprile




I 5 migliori smartwatch sportivi: le offerte imperdibili di aprile 2024





Guida all'acquisto
01 aprile


Leave a Response