Automobile

Revisione auto: le novità del 2024

76views

MIGLIORARE I CONTROLLI – Il 2024 porta modifiche significative per quanto riguarda la revisione dell'auto, grazie all'introduzione di nuove tecnologie e procedure. Le nuove misure hanno tutte più o meno l'obiettivo di potenziare l'efficacia dei controllicon una stretta più rigida sugli obblighi di revisione, garantendo una maggiore affidabilità dei veicoli circolanti.

COSA SUCCEDE DURANTE LA REVISIONE -Durante la revisione, i centri verificano la corrispondenza tra targa, numero di telaio e quanto riportato sulla carta di circolazione. Vieni poi ispezionati vari componenti del veicolo, tra cui l'impianto frenante, la carrozzeria, lo sterzo, i fari, gli pneumatici e le emissioni di gas di scarico. A seconda delle condizioni del veicolo, l'esito della revisione può variare tra “regolare”, “ripetere” o “sospendere”.

COSA CAMBIA NEL 2024 – I l 2024 segna l'introduzione di cambiamenti significativi nel processo di revisione. La Direzione Generale della Motorizzazione, attraverso la circolare numero 33287, ha introdotto l'utilizzo di software avanzati e di una nuova apparecchiatura, chiamata Scantoolche sì collegalo alla portaOBD del veicolo (foto qui sopra). Questo dispositivo permette un controllo più accurato dei dati della centralina, contribuendo a rilevare eventuali frodi, come la manipolazione dei chilometri e i problemi tecnici segnalati dal sistema diagnostico di bordo. Per il 2024, le nuove procedure di revisione includono controlli avanzati tramite la porta OBD e la lettura di errori memorizzati nella centralina, specialmente quando la spia del motore MIL è accesa. Questi controlli, effettuati tramite Scantool OBD, sono obbligatori per i veicoli immatricolati dopo il 1° settembre 2009 (per i veicoli immatricolati dopo il 1° gennaio 2021 sarà obbligatoria la comunicazione dei dati statistici sul consumo di carburante per i veicoli dotati di sistema OBFCM) e hanno lo scopo di contrastare frodi e problemi di sicurezza ed efficienza segnalati dalla diagnostica di bordo.

NUOVI REQUISITI PER I CENTRI DI REVISIONE – Nel 2024, i centri di revisione auto dovranno affrontare importanti cambiamenti per restare aggiornati con le normative vigenti. Una di queste modifiche ha richiesto l'aggiornamento del software PCPrenotazione e PCStazione entro il 31 gennaio 2024. In caso di mancato aggiornamento, i centri non potranno eseguire revisioni a partire dal 1° febbraio 2024. In aggiunta, dal 24 febbraio 2024, sarà obbligatorio l'uso dello Scantool, lo strumento avanzato per il controllo del veicolo che abbiamo già citato nel paragrafo precedente.

FUNZIONALITÀ DELLO SCANTOOL – Ecco Scantool rivoluzionerà il processo di revisione auto. Come anticipato, questo strumento permette di verificare elementi critici come il numero di telaio memorizzato nella centralina, il chilometraggio percorso e le anomalie segnalate dalla spia motore. Sebbene i valori di chilometraggio e numero di telaio non siano determinanti per l'esito della revisione, verranno annotati nel rapporto finale. Un punto critico è la spia motore: se rimane accesa, gli errori memorizzati nella centralina saranno decisivi per l'esito della revisione. Questo controllo riguarda i veicoli M1, M2 e N1 con massa inferiore a 3,5 tonnellate, immatricolati dopo il primo settembre 2009.

Leave a Response