Intrattenimento

Slot, Ksa contesta ad un operatore la pubblicità non mirata sulla TV olandese

96views

La Gaming Authority (Ksa) è intervenuta nel caso di un fornitore di gioco dei Paesi Bassi che ha pubblicizzato in modo non mirato durante un game show in televisione la sua offerta di gioco. La sponsorizzazione di programmi televisivi è ancora consentita fino al 1° luglio 2024, ma è soggetta a condizioni rigorose.

La pubblicità che si vedeva nel programma non soddisfaceva i requisiti stabilità dalla legge. Il logo o il nome del fornitore nella sponsorizzazione è indicato in modo neutro. Nel corso del programma televisivo in questione, sponsorizzato da un fornitore legale, il nome del fornitore è stato combinato con un elemento di gioco, ovvero con una slot machine. Per quanto riguarda la Ksa, questa non è un'espressione neutra.

Dopo aver discusso con il provider e il programma televisivo in questione, l'elemento di gioco è stato modificato.

Il 1° luglio 2023 è entrato in vigore il divieto di pubblicità non mirata. Le attività di reclutamento e pubblicità degli operatori del gioco d'azzardo non devono raggiungere minori, giovani adulti e altri gruppi vulnerabili. Ciò significa che a partire dal 1° luglio 2023 sarà vietata la pubblicità in TV e alla radio, nonché su giornali e riviste. Non è consentita la pubblicità in luoghi pubblici, come cartelloni pubblicitari e pensiline degli autobus, e in edifici accessibili al pubblico, come casinò, sale giochi, sale giochi, cinema e caffè.

Poiché i contratti di sponsorizzazione esistenti sono stati presi in considerazione all'inizio del divieto, è consentito sponsorizzare programmi televisivi fino al 1° luglio 2024. La sponsorizzazione sportiva è consentita fino al 1° luglio 2025.

Leave a Response