Intrattenimento

Uno degli spettacoli più strani del 2024 sbarca oggi su Netflix

71views

Piccola renna è una storia vera scritta e interpretata dal comico Richard Gadd, basata sulla sua pluripremiata opera teatrale personale su una vera dura prova che ha dovuto affrontare con uno stalker squilibrato. Sembra molto oscuro e molto divertente e tutti e sette gli episodi arrivano oggi su Netflix. Ma non ci sono veri cuccioli di renna nella serie, quindi potrebbe essere un po' controverso.

Ho descritto questo spettacolo come “strano” nel titolo perché è difficile capire esattamente di cosa si tratta. Commedia? Film spaventoso sullo stalker? Un mix di entrambi, suppongo. Umorismo oscuro. Momenti di tensione e imbarazzo che ti fanno dimenare. Non ne ho idea ma sono entusiasta di guardarlo. Per fortuna, il creatore dello spettacolo ha alcune riflessioni sull'argomento.

“Penso che la vita sia una commedia drammatica”, Gadd ha detto a Tudum di Netflix. “In alcuni dei posti più bui in cui sono stato, in qualche modo ho trovato delle risatine. E alcuni dei posti più divertenti in cui sono stato, incluso il backstage dei cabaret con altri comici, possono essere anche i posti più deprimenti. Penso sempre che la vita sia un misto di luci e ombre. Quindi volevo Piccola renna essere una miscela di entrambi.

Ecco il trailer:

Gadd interpreta Donny Dunn, un comico che lotta per affermarsi nel brutale mondo della cabaret. Jessica Gunning interpreta la sua stalker, Martha, che potrebbe avere alcuni problemi di rabbia e attaccamento che deve risolvere.

Nel cast aggiuntivo figurano Nava Mau nel ruolo di Teri, una donna trans che Dunn incontra e con la quale inizia una relazione, e Tom Goodman-Hill nel ruolo di Darrien, uno scrittore televisivo e possibile mentore di Dunn.

È importante notare qui alla fine che la serie proviene dai creatori di La fine del fottuto mondo, uno di gli spettacoli più acclamati dalla critica su Netflix. Se sei un fan di quella commedia oscura, potresti aver bisogno di sintonizzarti Piccola renna.

Leave a Response