Attualità

Cybersecurity, rischi e opportunità delle nuove tecnologie

61views

La rapidità con cui la tecnologia si evolve porta alla luce sfide sempre più complesse per la sicurezza informatica. Aziende, enti governativi e singoli utenti devono così adattarsi a un panorama in cui se l'innovazione è all'ordine del giorno, al contempo anche le minacce informatiche crescono in scala e sofisticazione. Appare dunque necessario affrontare la questione con attenzione, cercando di massimizzare i benefici della tecnologia e riducendo al minimo i rischi: vediamo, dunque, in quale direzione si sta muovendo il settore della sicurezza informatica per garantire la migliore protezione possibile agli utenti.

Le nuove tecnologie diventano driver del cambiamento

La sicurezza informatica è strettamente connessa alle nuove tecnologie, che costituiscono sia un'opportunità che una sfida per le diverse realtà, sia private che pubbliche. Negli ambienti aziendali, l'approccio tradizionale basato sulle minacce sta lasciando spazio a una focalizzazione sulle persone, un approccio incentrato sui comportamenti potenzialmente pericolosi che si sta dimostrando più efficiente e adattabile rispetto alla possibilità di seguire ogni singola innovazione tecnologica.

In realtà diversi sono i fattori che stanno influenzando e continueranno a diminuire il futuro della sicurezza informatica. L'ascesa dell'intelligenza artificiale, per esempio, rappresenta un'incredibile opportunità per migliorare la rilevazione delle minacce, il controllo in tempo reale e l'adattamento degli strumenti di protezione. In questo senso, già molte società che forniscono servizi digitali, come per esempio quelle che lottano nel campo dei giochi di casinò e delle poker room digitali, da tempo hanno adottato soluzioni sofisticate di AInon solo per personalizzare le esperienze degli utenti, ma anche per governare meglio i rischi provenienti da eventuali incursioni hacker, prevedendo e bloccando sin da subito le minacce, un approccio che ha fatto scuola e che oggi viene seguito da molte altre aziende.

Altra importante novità è rappresentata dai quantistici informaticiche sembrano in grado di poter rendere obsolete le attuali tecniche di crittografia offrendo nuovi strumenti di protezione in ambito digitale, mentre da un punto di vista abbastanza normativo si viaggia nella direzione di dare massima priorità alla privacy individuale e al trattamento dei dati personaliil tutto bilanciando il lavoro dei governi con le esigenze delle aziende private.

Non bisogna, però, dimenticare alcuni importanti elementi di criticità, sia dal punto di vista delle tecnologie in uso che delle competenze in materia.

I rischi dell'iperconnettività

Avere a disposizione reti internet veloci e sempre più efficienti significa non soltanto accedere ai migliori servizi, ma anche vedere aumentare i rischi per gli utenti. Un esempio concreto è quello legato alla diffusione dell'Internet delle cose, che rende ancora più importante garantire una piena sicurezza dei dati in ogni fase. L'IoT offre senza dubbio ampie possibilità, ma rende necessaria una maggiore attenzione alla sicurezza informatica. Se l'IA semplificherà, infatti, l'uso dei dispositivi intelligenti, ciò renderà l'IoT ancora più attraente anche per gli hacker, pertanto la sicurezza informatica diventerà un requisito indispensabile per garantire la sicurezza delle reti cittadine, dei sistemi di controllo del traffico e delle infrastrutture critiche.

A ciò si aggiunge una mancanza di risorse umane specializzato nell'ambito della cybersecurity, un problema critico che già è stato evidenziato da più parti allo scopo di stimolare interventi ad hoc per la formazione dei lavoratori e l'avvio di percorsi professionali in tal senso. La carenza di professionisti della sicurezza informatica è un problema non di poco conto: l'evoluzione richiederà infatti sempre nuovi esperti e l'approccio alla sicurezza dovrà concentrarsi sulle persone per affrontare le sfide crescenti.

L'abbandono delle password, l'adozione di sistemi di autenticazione multifattoriali e l'implementazione di sistemi zero-trust saranno parte integrante delle nuove strategie aziendali, ma senza competenze adeguate si rischia di trasformare il tutto in un boomerang, che vede avvantaggiati gli hacker più esperti nei confronti dei singoli e delle organizzazioni.

Mentre la sicurezza informatica affronta nuove sfide legate all'evoluzione tecnologica, sarà dunque fondamentale adattarsi a un mondo in cui l'essere umano e le macchine sono sempre più interconnessiun obiettivo raggiungibile solo attraverso la ricerca di nuovi esperti e l'adozione di approcci innovativi, essenziali per garantire la protezione contro le crescenti minacce cyber.

Leave a Response