Attualità

Google I/O 2024, la conferenza annuale per sviluppatori: l'Ia si espande nella ricerca

43views

Dallo Shoreline Amphitheatre di Mountain View, in California, è andata in scena Google I/O 2024, la conferenza annuale più importante dell'anno per Big G che ruota attorno all'ecosistema Android e agli strumenti creati a Mountain View. Un appuntamento dedicato agli sviluppatori, ma che attira anche moltissimi curiosi ed appassionati dei prodotti dell'azienda americana con sede a Mountain View.

Un appuntamento fisso dal 2008

Google organizza questo evento dal 2008 per fare il punto sulle novità. L'anno scorso Google I/O 2023 si è concentrato soprattuto sull'ultimo modello di linguaggio PaLM2 e in particolare sugli aggiornamenti di Bard, un chatbot oggi sostituito da Gemini.

Le novità

Il numero uno di Google Sundar Pichai ha annunciato che a partire da oggi Gemini 1.5 Pro sarà disponibile in 35 lingue, italiano compreso, e in 150 Paesi per gli abbonati di Gemini Advanced. L'intelligenza artificiale verrà integrata anche nel motore di ricerca. Pichai ha annunciato l'apertura “agli Stati Uniti e presto ad altri paesi” della funzione AI Overview, grazie alla quale gli utenti visioneranno risposte su domande complesse generate dall'Ia: “Sono entusiasta di annunciare che questa settimana inizieremo a lanciare questa esperienza completamente rinnovata». Un'altra novità annunciata da Google è “Ask Photos”, una nuova funzione che sfrutta le capacità di Gemini per aiutare gli utenti a trovare e rivivere i ricordi in modo più intuitivo. Dal palco dello Shoreline Amphitheatre di Mountain View, è stato annunciato anche il nuovo assistente digitale “multimodale” in grado di elaborare anche video e voce, non solo il testo. Si chiama Project Astra ed è la risposta a Project Astra, ha spiegato Google, fa parte degli “AI Agents”, “. sistemi intelligenti che faranno il lavoro per noi sotto la nostra supervisione”. È in arrivo anche una versione ridotta di Gemini, chiamata 1.5 Flash, che mira a ridurre i costi di implementazione dell'intelligenza artificiale e ad accelerare le risposte. Altre 2 novità, legato all'Ia, sono Veo e Imagen 3. Veo permette di creare video in alta qualità, di oltre un minuto, a partire da semplici descrizioni testuali, simulando anche la fisica del mondo reale in modo realistico Imagen 3, invece, è l 'ultima evoluzione del modello di Google per la creazione di immagini, sempre a partire dal testo. Al centro della rivoluzione Google sui motori di ricerca c'è Panoramica IA, una funzione che mostra le risposte complete generate dall'AI in cima ai risultati di ricerca per la maggior parte delle query. Panoramica IA, già presentata lo scorso anno, come annunciato da Google, diventa ora accessibile negli Stati Uniti e verrà rilasciata entro la fine dell'anno in tanti altri Paesi.

Gli approfondimenti

Leave a Response