Intrattenimento

Anteprima del team di “Star Wars Outlaws” su una storia di mascalzoni (esclusiva)

15views

Solo una settimana prima dell’inizio del blocco del COVID-19 nel marzo 2020, il team di Massive Entertainment ha lanciato la sua idea per un nuovissimo Guerre stellari videogioco alla Lucasfilm Games di San Francisco. Non era la tipica storia delle origini Jedi, né la classica storia “Ribelli contro Impero” a cui i giocatori giocavano prima. Non era nemmeno un remake LEGO. Invece, era la storia sentita e straziante di un mascalzone alle prime armi che deve combattere per sopravvivere tra i signori del crimine più spietati della galassia e, si spera, riuscire nel frattempo a portare a termine una delle più grandi rapine di tutti i tempi.

L'idea è diventata Fuorilegge di Star Wars, il primo videogioco open world della serie, che sarà presto rilasciato da Ubisoft su Windows, PlayStation 5 e Xbox Series X/S il 30 agosto. Ambientato nell'intervallo di un anno tra gli eventi degli anni '80 L'Impero colpisce ancora e 1983 Il ritorno dello Jediil gioco a narrazione singola segue Kay Vess (Humberly González), un coraggioso ladro di strada di Canto Bight, e la sua spalla Merqaal Nix (doppiata da Pessimo lotto allume Dee Bradley Baker). Le loro vite cambiano per sempre quando la loro decisione di rubare un'astronave al famigerato sindacato criminale Zerek Besh si traduce in un marchio di morte posto sulle loro teste.

“La pura fantasia canaglia prende davvero il volo quando la galassia è nel caos”, Fuorilegge racconta il direttore creativo Julian Gerighty Settimanale di intrattenimento. “I ribelli hanno perso la battaglia di Hoth e sono in svantaggio. L'Impero sta prendendo sempre più potere nella galassia, ma ciò crea uno spazio per attività criminali e sindacati criminali. Quello è davvero il momento degli inferi”.

Un nuovo mascalzone iconico

Kay Vess e Nix in “Star Wars: Outlaws”.

Intrattenimento di massa


Sviluppare il proprio personaggio nell'universo, tuttavia, si è rivelato un compito molto più arduo. Gerighty riconosce i “grandi mascalzoni del cinema”, come il Capitano Jack Sparrow e Indiana Jones, così come i mascalzoni del cinema Guerre stellaricome Han Solo e Lando Calrissian.

“Come fai a far risaltare un nuovo mascalzone e a distinguerlo dagli esempi precedenti?” chiede. “Quello che volevamo fare era creare [Vess] incredibilmente riconoscibile nel senso che non è una canaglia completamente sviluppata; non ha la sicurezza o la freddezza di Han Solo, sta imparando i rudimenti. Sta fingendo finché non ce la fa. Quindi non proviene da un luogo di fiducia al 100%. Viene da un luogo in cui si corre il rischio.

Il suo atteggiamento a ruota libera ha fatto sì che Massive potesse infondere umorismo nel gioco. “Questo non è un pezzo oscuro nella galassia del Guerre stellari“, aggiunge. “Questo ricorda davvero i film originali – indiana Jones, Flash Gordon, Buck Rogerstutte le ispirazioni per Guerre stellarianche.”

Tatooine visto dallo spazio in “Star Wars: Outlaws”.

Intrattenimento di massa


González, che dà la voce a Vess e ha eseguito il motion capture per il gioco, vede il personaggio quasi come un Han Solo con una tendenza al genere, e dice di aver tratto ispirazione dal collega mascalzone per la parte. L'attrice indica una scena di il trailer originale per Fuorilegge di Star Wars in cui Vess vede Han Solo vestito di carbonite entrando nel palazzo di Jabba the Hutt ma non lo riconosce.

“È vedere uno specchio di se stessa e di qualcuno a cui avrebbe guardato come ispirazione”, osserva di quella sequenza. “È quasi come il destino. È come se passasse il testimone; adesso puoi diventare questo eroe e trovare la pace, trovare la tua strada in questo mondo, in questa guerra con cui lei non vuole avere niente a che fare. Vuole solo essere libera.

Iscriversi per La newsletter quotidiana gratuita di Entertainment Weekly per ricevere le ultime notizie TV, anteprime esclusive, riassunti, recensioni, interviste con le tue star preferite e altro ancora.

Oltre a Han Solo, i giocatori possono aspettarsi di incontrare altri volti familiari durante la loro missione. Gerighty ritiene che sia stata una decisione ovvia mettere in risalto gli Hutt in un gioco che affronta i sindacati criminali. Menziona anche Qi'ra (interpretata in particolare da Emilia Clarke nel 2018 Solo: una storia di Star Wars) e la sua organizzazione, la Crimson Dawn. “Questi due personaggi diventano parte integrante della storia”, afferma Gerighty. “Ma, naturalmente, incontrerai anche altre persone che sono preferite dai fan. Chi lo sa? Potresti anche incontrare alcuni dei furfanti più leggendari, o affermati, in Guerre stellarianche.”

Diving sui droidi

Concept art esclusivo di “Star Wars: Outlaws”.

Intrattenimento di massa


Ad accompagnare Vess nel suo viaggio c'è Nix, la sua compagna carina e feroce in parti uguali che non solo le fornisce un forte legame emotivo, ma anche supporto fisico ogni volta che la coppia si ritrova coinvolta in uno scontro a fuoco. Questo cameratismo porta a tutta una serie di opportunità per giocare in modi diversi, sia che si tratti di azione furtiva o di correre a tutto gas nella mischia o, ad esempio, di far esplodere barili esplosivi come distrazione.

González nota che Nix, il cui design è stato ispirato dagli armadilli e dai cani da compagnia della squadra Massive, spesso mostra i veri sentimenti di Vess durante uno scontro. “Si aiutano davvero a vicenda a superare quanto sia difficile avere un dannato segno di morte su di noi”, dice. “E siamo in fuga e in un mondo in cui lei non ha esperienza, quindi è una coppia forte.”

La coppia trova affinità in un altro emarginato: un droide commando BX chiamato ND-5 (Jay Rincon) che sta lottando con il pesante fardello del suo passato dopo aver combattuto nelle Guerre dei Cloni. “Ha il peso del mondo sulle sue spalle”, dice Gerighty del droide. “È un personaggio che volevamo costruire con un po' di marcia in più, quindi non era il droide allegro e stravagante che avremmo potuto avere; questo era qualcuno un po' più serio. Scoprirai molti dei suoi segreti e del suo background.

Rincon ha fatto del suo meglio per allontanarsi Guerre stellari' comportamento tradizionale dei droidi come ND-5. “Non c'è modo di farlo non essere un droide. C'è una cadenza della scrittura che è meravigliosa [in] la natura sardonica di un droide. Probabilmente lo vedrai subito nei trailer e nel gameplay con Kay Vess che causa qualche problema”, anticipa. “Volevo rimanere fedele a ciò che sono i droidi, ma volevo davvero umanizzarlo il più possibile, per quanto me lo permettessero.”

Attraverso le sue avventure con Vess, Rincon afferma che ND-5 ha la possibilità di “vedere il mondo in un modo diverso” rispetto a prima. “[Vess], per qualche ragione, in qualche modo lo colpisce. Questa è una cosa davvero, davvero importante ed è una parte davvero importante della storia, del modo in cui quella relazione vive e del viaggio che intraprende.

Nuove galassie lontane, molto lontane

Concept art di un complesso imperiale da “Star Wars: Outlaws”.

Intrattenimento di massa


I nuovi compagni di bordo avranno sicuramente moltissimi posti da esplorare insieme durante il loro viaggio. Nei panni di Vess, i giocatori si troveranno a viaggiare attraverso lo spazio verso cinque destinazioni distinte: Kijimi (visto per la prima volta in L'ascesa di Skywalker), Akiva (dall'animazione Guerre dei cloni serie), Tatooine, Canto Bight e la luna appena creata di Toshara. Ogni luogo ha il suo ambiente selvaggio, la sua orbita e le sue città vivaci, ma tutti condividono un luogo molto importante: la cantina.

“Come mascalzone, la prima cosa che farai quando atterrerai in una nuova posizione sarà andare alla cantina per vedere quali opportunità sono disponibili per te, quali cose puoi origliare e magari raccogliere qualche informazione per poter intraprendere i propri viaggi”, spiega Gerighty.

Ogni città è legata a un diverso sindacato criminale con cui puoi scegliere di allearti: gli Hutt, i Pykes (da Libro di Boba Fett E Assolo), l'Alba Cremisi e il Clan Ashiga. Quest'ultimo è stato creato da Massive e Lucasfilm per il gioco. Gerighty descrive il clan Ashiga come un'organizzazione “segreta” e “imponente” che si ritrova a “cercare di stringere alleanze con l'Impero o con altri attori” nel mezzo di una crescente lotta di potere interna.

Ogni volta che Vess accetta una missione da una di queste fazioni, ciò avrà un effetto diretto sulla sua reputazione presso le altre. “Essere in grado di bilanciare la tua reputazione con quelle di quattro è il modo in cui racconterai la storia personale della tua avventura in questa galassia”, afferma Gerighty.

Avere una buona reputazione presso un sindacato significa avere accesso a premi esclusivi, come venditori che vendono oggetti speciali e accesso a luoghi diversi. “Detto questo, è davvero un dilemma, perché non puoi avere una buona reputazione con tutti“, aggiunge Gerighty. “Quindi dovrai sacrificare parte della tua reputazione per una delle fazioni per costruire la tua reputazione, diciamo, con gli Hutt. Ciò significa che anche l'Alba Cremisi manderà alcune persone a inseguirti. Ricorda molto Jabba che manda alcuni cacciatori di taglie a trovare un bersaglio che gli deve molti crediti.”

Decollando in “Star Wars: Outlaws”.

Intrattenimento di massa


Basta non attirare l'attenzione dell'Impero, che ha avamposti in ciascuna delle quattro località. “Pensa che ci sia la polizia Grand Theft Auto“, afferma Gerighty del concetto, che ha sei livelli di gravità. “Se inizi a essere visto mentre commetti dei crimini, inizieranno a indurti a inseguirti. Se ne elimini alcuni, la situazione diventa sempre peggio, al punto che manderanno, al livello massimo, Death Troopers – e forse anche peggio.”

Anche i viaggi spaziali sono una parte pienamente sviluppata del gioco, osserva Gerighty, dalle missioni di combattimento alle missioni di contrabbando fino ai concerti a contratto. “Saranno anche stazioni spaziali alle quali potrai attraccare senza problemi, entrare nella cantina della stazione spaziale, bere qualche drink, ottenere nuove informazioni per trovare nuovi tesori, nuove opportunità, tutte queste cose sono completamente a tua disposizione.” ,” lui dice. “E i combattimenti tra cani? Questa è solo una parte. Si possono avere – e ci saranno – combattimenti monumentali ed epici contro obiettivi molto, molto più grandi”.

Il risultato finale è un gioco che, secondo González, mostra un “viaggio dell'eroe molto diverso” e un “lato più radicato della vita”. Guerre stellari“che mai prima.

“Trovando la tua strada nel gioco – con chi scegli di fare amicizia, chi scegli di tradire – hai il controllo sulla trama”, spiega. “È stato divertente per me vedere come ogni scelta ci porta verso un percorso diverso, un dialogo diverso, relazioni diverse, [and] sviluppa diversi sindacati che saranno dalla tua parte. Per me, questa è una parte molto emozionante del gioco, e avere tutto inserito nella trilogia in un'ambientazione open-world… È un'avventura. Quindi lanciati nell'avventura.”

Fuorilegge di Star Wars uscirà il 30 agosto.

Leave a Response